Le poesie di Cesare Pavese, cantate ed interpretate da Beppe Giampà contenute nell’album : “La porta del mondo”, si alternano alle letture tratte da “La luna e i falò” e “La casa in collina”. I testi di Italo Calvino scritti per i Cantacronache (Gruppo di musicisti, letterati e poeti, nato a Torino nel 1957 con lo scopo di valorizzare il mondo della canzone attraverso l’impegno sociale) e da letture de “Il sentiero dei nidi di ragno”. Un percorso musico-letterario che parte dal territorio, quello delle Langhe e del Monferrato, fino ad arrivare ad un periodo storico preciso, quello della Resistenza, raccontato con le stesse parole, tratte dalle opere dei due scrittori. Beppe Giampà con questo spettacolo ha ricevuto nel 2015 il premio “Ponti di Memoria” dall’associazione Ponti di Memoria di Milano e dal MEI (Meeting Etichette Indipendenti) per la capacità di recuperare la memoria e di trasmetterla alle nuove generazioni.

SCHEDA TECNICA (PDF)