I MATTINI PASSANO CHIARI (2012)

I mattini passano chiari
Terra rossa terra nera
Anche tu sei collina
Verrà la morte avrà i tuoi occhi
The night you slept
In the morning you always come back
Tu sei come una terra
To C. from C.

Musiche: Beppe Giampà
Arrangiamenti: Manuel Daniele, Beppe Giampà
Registrato e mixato presso Fonderiefoniche da Manuel Daniele
Disegni di copertina e libretto: Lorenzo Omedè
Foto interne: Marco Costantini
Progetto Grafico: Lorenzo Omedè

Frutto di notti passate a respirare l’odore della terra descritta da Pavese, a sentire piccoli rumori della routine contadina, tra il concetto di vita e quello di morte. Suoni prettamente acustici atti ad accordarsi alle atmosfere di natura descritte dal poeta: pianoforte, chitarre acustiche, basso acustico e percussioni. Gli arrangiamenti sono stati studiati nel dettaglio per ogni canzone, risultando così ricchi di contaminazioni sonore, spazianti dal Folk al Blues fino al Jazz. Le poesie musicate e cantate nell’album appartengono a due raccolte di poesie: “La terra e la morte” (Roma,1945) pubblicate per la prima volta sulla rivista “Le tre Venezie” e “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi” (Torino, 1950) poesie ritrovate fortuitamente tra le sue carte dopo la morte, nell’ordine in cui sono state pubblicate. Si tratta di liriche d’amore permeate di una struggente nostalgia, scritte con uno stile insolito per Pavese, dedicate all’attrice americana Constance Dowling, l’ultimo suo amore, conosciuto alla fine del 1949, dalla quale fu superficialmente abbandonato e lasciato in completo sconforto. L’album è stato promosso in collaborazione con la Fondazione Cesare Pavese di Santo Stefano Belbo (Cn) che ha offerto i propri spazi per presentare dal vivo il progetto.

ARTICOLI E RECENSIONI SUL WEB

04/03/2013 – Servizio televisivo su Grp
08/08/2013 – Recensione sul “Taccuino da altri mondi”
18/06/2015 – Recensione su Extra Music Magazine
14/07/2015 – Recensione su “Contatto Diretto”
18/07/2017 – Le poesie di Pavese diventano canzoni (La Provincia Pavese)

VIDEO SU YOUTUBE

Tu sei come una terra + To C. from C.
Terra rossa terra nera
Hai viso di pietra scolpita